border2008@hotmail.it


storia della razza - lo standard - grooming - i miei border - links - curiosità - news - foto

 

La Storia del Border Terrier in Italia
a cura di Marco Luè

La recente storia del border terrier in Italia si sviluppa in maniera consistente a partire dai primi anni '90.
Sebbene siano documentate diverse iscrizioni al libro origini italiano già dalla metà degli anni '50 ( grazie al lavoro di un allevatore inglese trasferitosi a Milano con i suoi border di cui tuttavia si è persa ogni traccia) così come rare presenze nei seguenti anni '60,'70 ed '80,solo nel 1990 il border comincia a fare capolino tra la altre razze terrier già ben diffuse nel panorama espositivo e dell'allevamento selettivo italiano.
I principali responsabili della nascita di questa "nuova era" sono stati i "coraggiosi" Valentino Rossetti ed Ingrid Bylund ( già allevatrice di yorkie con l'affisso "del Mercurio"), che importano in questo periodo alcuni cani da Inghilterra, Svezia ed Olanda da allevamenti molto conosciuti e rinomati a livello mondiale.
Due le importazioni veramente notevoli di Ingrid Bylund (che per quanto riguarda i border divideva la nuova passione per la razza con la figlia Cristina, handler dei propri cani in esposizione): un maschio molto tipico dalla Svezia,"Brackenhills Tio Pepe", che ha delineato l'unica vera e propria linea di sangue italiana e che, nonostante non abbia prodotto un numero molto consistente di cuccioli,può essere considerato a pieno titolo un ottimo riproduttore vista l'ottima qualità dei cuccioli stessi( di cui 1 soltanto ha intrapreso la carriera espositiva, ch, it., int. A lot of class ); una notevole femmina proveniente dall'allevamento Olandese "Roughdune" rappresenta la seconda influente importazione:"Roughdune how do you do" è stata un 'ottima cagna da show così come una buona riproduttrice (1 figlia campionessa italiana di bellezza, Matilda del Mercurio) nonostante sia stata ritirata molto presto da entrambe le "carriere".
Valentino Rossetti ha lavorato quasi esclusivamente con cani di provenienza inglese.
"Farmway tufted duck" una femmina allevata da Mrs Aspinwall è la sua più notevole importazione da cui ha allevato buona partedelle sue cucciolate.
Il suo accoppiamento con un cane inglese di proprietà italiana,"Stable boy of Workmore", campione italiano ed internazionale, ha regalato a Valentino la sua campionessa più famosa,"Ghelen", riconosciuta da tutti i giudici a cui è stata sottoposta 
come tipicissima rappresentante della razza.
Purtroppo entrambi gli allevatori sembrano aver abbandonato la loro "avventura": peccato !
Nel 1996 Marco Lué "eredita" il patrimonio creato da V. Rossetti ed I. Bylund acquistando la sua prima Border ," Bora ", figlia di "Viento Gitano"( All. Rossetti) e Milly del Mercurio ( All. Del Mercurio ). 
La cagna é stata esposta fin dal '97 con buon successo diventando la femmina della razza nata in Italia con il maggior numero di titoli "all'attivo" ( Ch. It., Int., Europea '98 Bos, Interra '99, Sociale '97 +'98, Ris. Ch. Mondiale 2000 )ed anche l'unica border che è riuscita ad arrivare sul podio di un best in show classificandosi al 3° posto( Expo Naz. di Legnano '98).
Oltre ai buoni successi in esposizione, Bora ha trasmesso le proprie ottime caratteristiche in qualità di riproduttrice: da essa M. Lué alleva la sua prima campionessa, Ch. Mollie mugweed che a sua volta regala a M. Luè la sua più recente 
campionessa ,Ch. Melonella lullaby, stabilendo così un insolito primato nell'ambito della razza in Italia : 3 femmine campionesse in linea diretta di discendenza, definendo così la linea di sangue creata da V. Rossetti ed I Bylund.
Da non dimenticare il nome di Eugenio Perazza, che importa per pura passione borders dall'Inghilterra ( poi dalla Finlandia )sin dai primi anni '90; benché non interessato al discorso dell' allevamento, Perazza ha costantemente condotto in esposizione i suoi borders Inglesi ( all.to Plushcourt ) con buoni risultati: tra i successi più recenti il maschio "Jasper"( ch. It,Int ) e la femmina finlandese Foxforest Simsalabim Lily( Ch. It,Int, Europea'99 ), oltre che alla campionessa Inglese Plushcourt Pastel in co-proprietà con l'allevatrice inglese B. Judge.
L'arrivo recente di"nuove leve"provenienti dall' estero in ambito espositivo fa ben sperare i pochissimi estimatori del border in Italia: ci auguriamo infatti che la nostra amata razza possa crescere numericamente riscuotendo sempre maggior successo, rimanendo comunque nelle "mani" di veri ed autentici amatori!


I CAMPIONI DI BELLEZZA DEGLI ULTIMI ANNI ( 1990-2003 )
( Border terriers di proprietà Italiana )

Ch. It. Brakenhills Tio Pepe All. K. Giselsson Prop. I. Bylund
Ch. It., Int. Ghelen All./Prop. V. Rossetti
Ch. It., Int. A Lot Of Class All. V. Rossetti Prop. V. Passerino
Ch. It., Int., Soc., Eur., Interra, res Mon. Bora All. De Raho/ Bylund Prop. M. Lué
Ch. It. Matilda del Mercurio All. I. Bylund Prop. V. Rossetti
Ch. It. Jasper All. M. Viglione Prop. E. Perazza
Ch. It. Mollie mugweed All./ Prop. M. Lué
Ch. It., Int., Eur. Foxforest Simsalabim Lily All. T. Saari Prop. E. Perazza
Ch. It., Soc. Melonella lullaby All./ Prop. M. Lué
Ch. Eur. Gio., Soc. Gio. Foxforest Lady Lupeide All. T. Saari Prop. D. Andreani


Il sito italiano del Border Terrier - Tel 388 2903996